Proponiamo qui le domande e risposte della rubrica L’Esperto Risponde pubblicate su GravidanzaOnLine e della rubrica Domande del Paziente pubblicate su MioDottore a cura del Dott.Zurzolo. Scorri per scoprire di più!
Ho fatto la colposcopia 5 giorni fa…dopo i primi due giorni di perdite di sangue la ferita si era quasi assorbita..perdevo poco sangue..questa notte grosso aumento..a cosa è dovuto? È normale? Grazie
Dottor Luca Zurzolo

Se è stata praticata una biopsia un leggero sanguinamento è normale, se non dovesse fermarsi spontaneamente entro 48h contatti il suo ginecologo che le prescriverà degli ovuli cicatrizzanti e valuterà l’opzione di rivisitarla.

Buonasera, domani entro all’ottava settimana, ho avuto 2 giorni perdite marroncine e dopo 2 rapporti perdite rosse, ora non ho più nulla, ne dolori ne perdite, domani faccio la prima eco, devo preoccuparmi?
Dottor Luca Zurzolo

E’preferibile evitare i rapporti fino alla 12w di gestazione proprio per il rischio di occasionali sanguinamenti.

Salve ho il papilloma virus 31 con biopsia condilomatosi mosaicforme interna al collo dell’utero con cin 1 cosa dovrei fare?
Dottor Luca Zurzolo

Le linee guida sul cin1 sono orientate verso il wait and see ovvero aspettare e monitorare, tuttavia numerose pazienti preferiscono effettuare una diatermocoagulazione della lesione per evitare di avere il pensiero di effettuare controlli seriati.

Salve,
Ho 29 e ho avuto già 2 interventi di endometriosi: cisti endometriosiche a utero e ovaie. Cambiando ginecologo e cercando un figlio ci ha fatto fare una serie di analisi tra cui fsh, estradiolo e Amh. Fsh=19 nella fase follicolare e accanto c’è scritto che dovrebbe essere max 13 quindi già risulta più alto. Estradiolo= 20 e nella fase follicolare accanto c’è scritto tra 12-235 e infine Amh= 0. 180. Per l’ormone Amh accanto c’è scritto che tra i 26 e i 40 anni deve essere tra 0, 17-7 quindi sembrerebbe basso ma nella norma. Però più in basso poi c’è scritto >46 anni 0, 01- 1, 15. È nella norma anche se basso oppure vuol dire che nonostante i miei 29 anni ho un’età ovarica di più di 46 anni. Posso sognare un bambino visto l fsh così alto e amh così basso?? o c è qualche possibilità? Piango ogni giorno. Grazie mille.
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, dai valori riferiti l’ottenimento di una gravidanza spontanea è molto difficile, sarebbe opportuno provare con una tecnica di fecondazione assistita.

Buonasera , io prendo Azalia da 16 giorni e proprio ieri mi sono iniziate perdite tipo inizio del ciclo. Il mio ginecologo mi ha consigliato di continuare la terapia e di assumerla con cebion (vitamina c) per migliorare l’assorbimento. Cosa ne pensate? Grazie
Dottor Luca Zurzolo

Segua il consiglio del suo ginecologo.

Salve, assumo zoely da febbraio di quest’anno. Dalla prima assunzione ho avuto sempre un ciclo regolare che via via è andato a diminuire fino a scomparire questo mese. Al posto delle classiche macchie rosse ho abbondanti perdite bianche. È normale averle?
Ho 26 anni ed è il primo anno che assumo contraccettivi ed ho rapporti abituali con il mio compagno.
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, la pillola zoely può portare il ciclo mestruale a presentarsi con perdite molto ridotte, viceversa perdite bianche non sono legate alla compressa, valuti l’opzione di effettuare un tampone vaginale.

Ho 28 anni, avevo letto delle ghiandole di bartolini, ma avevo capito che fossero più interne, io invece ho la pallina più in alto delle labbra e dalla parte destra.
Dottor Luca Zurzolo

La ghiandola del Bartolin quando si infiamma è visibile come una grossa tumefazione in prossimità della grandi labbra esternamente, si vede anche ad occhio nudo.

L’utilizzo di un servizio igienico sporco di sangue mestruale ha il rischio di trasmettere malattie veneree ad esempio l’hiv?
Dottor Luca Zurzolo

Gentile signora, il virus HIV è estremamente termosensibile ovvero muore in ambiente esterno al corpo umano, pertanto per un eventuale contagio in un bagno pubblico si dovrebbe entrare in contatto col sangue infetto immediatamente, cosa estremamente improbabile per non dire impossibile. Può stare serena

Vorrei capire se c’è possibilità che io sia rimasta incinta, ho 18. io e il mio ragazzo facevamo petting io in mutandine e lui anche..ci siamo strusciati io sotto e lui sopra come se stessimo imitando il vero rapporto..poi ho notato che la punta delle sue mutandine si era bagnata di liquido pre seminale dato che è venuto dopo (lontano da me) ..può essere successo qualcosa ? o anche se si sia spostata la mia mutandina non so..il mio ragazzo dice che è impossibile dato che gli spermatozoi all’aria muoiono..ho sensazioni strane anche se da giorni mi fa male il seno e aspetto le mestruazioni l’8 anche se non sono mai puntuali..ho bisogno urgentemente di una risposta sto vivendo di ansia e me ne pento, grazie..
Dottor Luca Zurzolo

Da quanto descritto è altamente improbabile che possa esserci una gravidanza, state tranquilli.

Gentili dottori,ho 21 anni e prendo la pillola Yaz da circa 2 anni.Per questo blister,senza aver commesso errori,alla 16 esima pillola ho iniziato ad avere delle perdite trasformatesi alla 18esima in credo ciclo,dalla consistenza come al solito,prolungato in perdite sino ad oggi, quarta placebo in cui è arrivato di nuovo il ciclo.seguo una dieta da circa un anno,in questo mese ho cambiato in proteica perdendo un kg e mezzo, potrebbe essere legato a ciò?soffro di secchezza vaginale ed applico la crema fitostimoline.Il precedente blister si è poco bagnato nella borsa solo nella confezione,senza inficiare la protezione delle pillole e le stesse.ci sono rischi per la protezione,visti regolari rapporti,senza eiaculazione interna? Perché il ciclo anticipato e doppio.Grazie
Dottor Luca Zurzolo

Con tutte le pillole a basso dosaggio possono verificarsi anomalie del ciclo, la dieta e lo stress possono inoltre influire. Può tralasciare questa anomalia occasionale, se il fenomeno dovesse ripresentarsi con costanza valuti di cambiare prodotto.

Buongiorno, stasera dovrei prendere l ultima pillola placebo, ma del ciclo neanche l ombra, dato che per martedì non potrei avere il ciclo, io stasera potrei iniziare la scatola nuova x bloccarlo definitivamente o no? Grazie

Dottor Luca Zurzolo

Può iniziare la nuova scatola, non è detto che il ciclo si arresti, potrebbe comunque cominciare.

Buongiorno, prendo da 3 anni la pillola Klaira e a metà della confezione (inizio dicembre) ho dimenticato una compressa per meno di 24 ore. Non ho avuto rapporti né nei 10 giorni prima né nei 10 successivi. Ho avuto un solo rapporto completo non protetto il giorno 15 dicembre, in corrispondenza della 27esima compressa (placebo). Ho iniziato poi regolarmente una nuova confezione. Ieri pomeriggio alle 14,30 ho eseguito un test di gravidanza, quindi a 20 giorni dal rapporto avuto, non avendo urinato nelle 4 ore precedenti ed è risultato perfettamente negativo (nessuna striatura, sfumatura, piccola macchiolina, niente). Vorrei sapere se è il caso di fare un ulteriore test oppure se posso ritenermi tranquilla. Consideri che il ciclo non mi viene mai con la pillola che prendo, quindi non posso valutare di aspettare il prossimo. Un saluto

Dottor Luca Zurzolo
Può stare serena, non corre rischi.

Salve, ho 21, vita sessuale attiva sempre con lo stesso partner, vita stressata, alimentazione altalenante.. ho notato che spesso, quando esco fuori di casa la mattina presto e non vado di corpo, col passare del tempo oltre che gonfiarmi durante la giornata noto delle secrezioni vaginali bianche, piuttosto liquide, non da candida, che ho solo quando devo andare in bagno. Ho fatto mille volte vari esami di feci e urine, ma non risulta esserci alcun problema.. potrebbe essere semplicemente lo stress/jeans stretti/ormoni o c’è dell’altro? E come posso attenuare queste perdite?

Dottor Luca Zurzolo
Gentile Signora, l’alimentazione e lo stress sicuramente influiscono sul gonfiore addominale, cerchi prevalentemente di modificare questi due fattori prima di procedere ad esami di laboratorio che possono risultare superflui.

In caso di dimenticanza dalle 30 alle 40 ore di pillola anticoncezionale presa sempre regolarmente da un anno, è con un rapporto nel mezzo le probabilità di gravidanza sono alte?

Dottor Luca Zurzolo
L’effetto contraccettivo non è garantito con un ritardo così ampio, utilizzi un mezzo barriera per i 7 giorni successivi alla dimenticanza.
Salve, settimana scorsa ho fatto il dosaggio delle beta e il valore era 262. Oggi a distanza di una settimana l’ho ripetuto e il valore è 8.525. E’ normale? Cosa significa avere beta troppo alte? In più finora non sto soffrendo di nessuna nausea ma solo voglie. La ringrazio per la risposta
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, il valore assoluto della beta hcg non è importante, ci sono numerose interpretazioni possibili relative a valori alti o bassi ma vanno sempre supportati dalla clinica. Pertanto nel suo caso la migliore cosa da fare è effettuare una ecografia transvaginale presso il suo ginecologo di fiducia che saprà rassicurarla circa il buon esito della gravidanza. Tanti auguri

Buonasera dottore, la mia domanda riguarda l’ultimo esame del sangue, eseguito settimana scorsa. Io sono alla 32+4 settimana e ho eseguito l’immunoprofilassi anti D il 19 Febbraio. Ora sono un po’ in ansia perché ho visto il risultato degli esami oggi e il coombs indiretto è risultato positivo… Grazie mille a chi mi sa spiegare come mai o se mi devo veramente preoccupare…
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, è del tutto normale che il test di Coombs risulti positivo in seguito ad assunzione di immunoglobuline anti D non ha nulla di cui preoccuparsi, il valore tenderà nuovamente a negativizzarsi nei prossimi mesi. In bocca al lupo per il prosieguo della gravidanza.

Buongiorno dottore, sono incinta e vorrei chiederle come posso alleviare il mal di gola: gargarismi, spray naturali e rimedi omeopatici purtroppo non mi aiutano. Inoltre in questi giorni soffro moltissimo di insonnia e non mi aiutano le tisane, mentre per i rimedi naturali, ho letto, bisogna stare attenti. Cosa mi consiglia? Grazie mille!
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, in commercio esistono diversi decongestionanti per la gola, anche se l’utilizzo in gravidanza spesso è sconsigliato, dal momento che la sintomatologia si mostra importante arrivando a privarla del sonno, sotto guida del suo ginecologo utilizzi per breve tempo uno di questi prodotti in quanto in questo caso il beneficio che ne trarrebbe supera l’eventuale rischio. Per il recupero del sonno esistono in farmacia prodotti specifici per la gravidanza, chieda al suo farmacista il prodotto che ritiene migliore.

Salve dottore, ho da poco ricevuto il risultato del duo test. Ho rischio aumentato maggiore di 1:50, mentre gli altri valori, cioè quelli combinati e le mom risultano nella norma. E’ un quadro preoccupante? Cosa dovrei fare?
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, il test combinato (duo test+translucenza nucale) si basa su un calcolo in base ai parametri forniti dai due esami, fornisce una stima del rischio e di per sé non è diagnostico ma predittivo. Quindi in caso di valore alterato non è assolutamente detto che sia presente una patologia. E’ necessario nel suo caso effettuare una amniocentesi, con questo esame avrà la diagnosi sicura al 100% circa le alterazioni riscontrate al test combinato ed inoltre avrà il cariotipo fetale completo che verificherà decine di possibili anomalie genetiche. L’esame è rapido ed indolore ed eseguito in ambulatorio chirurgico in centri ad alta specializzazione (almeno 400 procedure annue) ha un altissimo profilo di sicurezza. Pratichi serenamente questo esame e vedrà che andrà tutto bene.

Buongiorno, ho fatto il test prenatale del Dna la versione completa e tutto è risultato negativo, nessuna aneuploidie né selezioni rilevate né anomalie cromosomiche. Ma malgrado questo, e malgrado il fatto che la gravidanza stia procedendo perfettamente, ogni volta che si avvicina la data dell’ecografia passo i giorni precedenti con un’ansia incredibile quasi da non dormirci di notte per paura che possa essere successo qualcosa (tipo il cuoricino che non batte più); questo probabilmente dipende dal fatto che in precedenza ho avuto due aborti (1 spontaneo alla 6ºsettimana e uno “dovuto” in quanto in quell’occasione avevamo fatto il Bitest dal quale era stata riscontrata una gravissima malformazione a livello cranico incompatibile alla vita). La mia domanda è la seguente: so che il test fetale non è un test diagnostico ma un test di screening ma è vero anche che a qualcosa comunque servirà. Visto il risultato in cui si evince un feto sano, posso stare tranquilla sapendo di essermi sottoposta a questo test in cui tutto è risultato negativo o devo pensare che ci possa ancora essere la possibilità di un aborto spontaneo o chissà cos’altro? Grazie Elisa
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Elisa, andiamo per gradi nel rispondere alla tua domanda, innanzitutto la percentuale di gravidanze che “vanno male” è molto bassa, e man mano che la gravidanza va avanti i rischi di aborto diventano sempre più bassi, pertanto ti consiglio vivamente di non preoccuparti di eventuali problemi ma semplicemente di goderti questo bellissimo momento della vita. In seconda battuta è doveroso ribadire che i test prenatali hanno una buona attendibilità per poche patologie legate ai cromosomi 13-18-21 x-y per quanto riguarda gli altri cromosomi la predittività di questi test cala molto ed in ogni caso per nessun cromosoma è del 100%, quindi gli unici esami che possono darci una notizia certa al 100% sono l’amniocentesi o la villocentesi (che infatti sono gli unici inseriti nelle Linee Guida Nazionali). In terza battuta è importante sottolineare che anche una amniocentesi nella norma non ci preserva da aborti legati a cause non genetiche. In definitiva in gravidanza ma più in generale nella vita, non abbiamo la possibilità di tenere tutto sotto controllo pertanto non ha senso pensare a tutte le cose brutte che possono capitare, vale la pena invece godere dei momenti belli come la gravidanza e la nascita di un bimbo. Non avere pensieri negativi e vedrai che andrà tutto bene.

Buongiorno dottore, le scrivo per sapere a cosa potrebbero essere dovute delle perdite marroni che ho dopo il ciclo. Da qualche mese a questa parte, qualche giorno dopo la fine delle mestruazioni, compaiono queste perdite marroni che non so spiegarmi. Quali potrebbero essere le cause e quali esami potrei fare? La ringrazio.
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, piccole perdite di sangue scuro nei giorni successivi al ciclo mestruale potrebbero avere molteplici cause, di solito nessuna di queste rappresenta un problema grave o non risolvibile. La causa più frequente nelle donne che hanno avuto un taglio cesareo è la formazione di una piccola sacca all’interno dell’utero nella zona in cui è presente la cicatrice dell’intervento, si chiama istmocele e raccoglie il sangue mestruale che successivamente al ciclo viene poi espulso dall’utero. Una seconda causa potrebbe essere un disordine ormonale. Terza causa la presenza di una infezione o di una infiammazione del collo dell’utero o della vagina. In ogni caso per determinare la causa specifica nel suo caso è opportuno effettuare in prima battuta una ecografia ed un pap-test ed eventualmente in seguito un prelievo per i dosaggi ormonali. Cordiali Saluti

Buongiorno dottore, ho purtroppo alle spalle due aborti, entrambi al quinto mese. Dopo il secondo aborto mi sono sottoposta a una isterosalpingografia dalla quale sono risultati 2 piccoli miomi di 13 e 19 mm in corrispondenza del tratto cervico istmico, di natura sottosierosa. Dopo poco tempo, tramite ecografie transvaginali, la situazione è migliorata e i due miomi si erano ridotti. Il mio ginecologo mi ha detto che posso già cercare una nuova gravidanza, procedendo poi a un cerchiaggio. Lei cosa ne pensa?
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, se la causa degli aborti è stata il parto pre-termine, ovvero ha avuto contrazioni ed ha partorito prima del tempo allora l’opzione del cerchiaggio è sicuramente la più adeguata. Se invece gli aborti si sono verificati per arresto del battito cardiaco fetale senza espulsione allora sarà opportuno effettuare anche una isteroscopia per verificare la morfologia uterina e la eventuale presenza di infezioni endometriali ed un prelievo di sangue per studiare i fattori della coagulazione e la autoimmunità. Cordiali Saluti

Salve dottore, io sto cercando una gravidanza e quindi sto avendo rapporti liberi con mio marito. Però accade che dopo ogni rapporto io perda il liquido seminale: potrebbe essere questo il motivo per il quale non riesco a rimanere incinta? Grazie per la risposta
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, è del tutto normale che la maggior parte dell’eiaculato fuoriesca dai genitali femminili dopo il rapporto, questo non comporta una diminuita possibilità di ottenere la gravidanza. In ogni caso per evitare il problema dopo il rapporto si metta stesa sul letto poggiando le gambe alzate contro la parete e resti in questa posizione per 4-5 minuti, in queso modo eviterà la fuoriuscita massimizzando le chance di gravidanza. In bocca al lupo

Buongiorno, sono quasi alla sesta settimana della mia 3a gravidanza. Le altre 2 sono andate male e finite a febbraio 2019 (raschiamento) e giugno 2019 (aborto farmacologico con collasso per la perdita di troppo sangue), rispettivamente alla 6a settimana la prima (gravidanza gemellare) e all’8a settimana la seconda. Ho l’utero bicorne unicolle e dopo tanti controlli, a settembre scorso tramite ecografia 3D si è ben visualizzato. Mi è stato detto che è inoperabile, perché ci potrebbe essere la possibilità di perforare l’utero. Quindi mi è stato detto di riprovare e che purtroppo per me è un terno al lotto, perché devo essere fortunata durante l’impianto. Ora non so cosa fare. Ho tanta paura per il 3 aborto e ho la prima ecografia il 19 marzo. Non ho sintomi se non solo un leggero gonfiore del seno, e ho paura che sia già tutto finito. Come si ci comporta in questi casi? Visto che comunque non ho difficoltà a rimanere incinta, non potrebbe esserci la possibilità di farmi impiantare l’ovulo nel punto giusto del mio utero malformato? Non ho fatto controlli di tipo genetico, perché tutti i medici consultati mi hanno detto che gli aborti sono sicuramente per colpa della conformazione del mio utero, anche se la dottoressa che mi ha fatto l’ecografia mi ha detto che i corni sono entrambi in grado di contenere una gravidanza. Non so che pensare. Sto cercando di stare tranquilla, ma come può immaginare non è facile. La ringrazio per l’eventuale risposta. Cordiali saluti.
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, le condizioni del suo utero effettivamente come ha avuto modo di sperimentare, possono portare ad un aborto, di solito un corno si presenta più grande di un altro e si può impiantare l’embrione nel corno “giusto” con una tecnica di fecondazione assistita, ovviamente essendo lei attualmente in attesa questa opzione può essere valutata in seguito augurandoci che non c’è ne sia bisogno e che la sua gravidanza attuale vada bene. Cerchi di stare a riposo il più possibile e segua tutte le indicazioni che la sua ginecologa saprà darle per tutelarla al meglio. In bocca al lupo.

Buongiorno dottore, la ringrazio in anticipo per la risposta. Sono incinta alla settimana 28+6 e ho un gruppo sanguigno 0 Rh- e mio marito 0 Rh+. Ho appena ritirato l’esito delle analisi del test di coombs indiretto, che risulta positivo sia per anticorpi anti D che per anticorpi anti M. Premetto che all’inizio della gravidanza il test di coombs indiretto risultava positivo ma soltanto per gli anticorpi anti M (non titolabili). Nel frattempo alla 18esima settimana l’ostetrica mi ha somministrato per errore l’immunoprofilassi (aveva confuso la 18esima con la 28esima settimana): quindi immagino che il coombs indiretto positivo.con anti D sia dovuto a questo motivo. Il mio dubbio sorge perché sebbene il coombs indiretto risulti positivo, un’altra ostetrica vuole ripetermi l’immunoprofilassi e non so se sarebbe una cosa fattibile. Oppure sarebbe meglio eseguire ulteriori test per capirne meglio la provenienza di questi anticorpi anti D? Grazie mille
Dottor Luca Zurzolo

Gentile signora, avendo lei effettuato la somministrazione di immunoglobuline avrà il test di Coombs falsato per i prossimi mesi, non sarà pertanto possibile stabilire la “causa” del risultato del test, per sicurezza effettui tutte le procedure farmacologiche suggerite e faccia sempre valutare la sviluppo fetale ecografico attentamente al suo ginecologo nelle more che si tratti di una pregressa isoimmunizzazione (cosa improbabile). Spero di essere stato chiaro nella spiegazione poiché l’argomento mi rendo conto che si presenta un pò ostico. Resto a sua disposizione per eventuali chiarimenti.Cordiali Saluti

Salve dottore, sto cercando di rimanere incinta ma purtroppo sto facendo anche una terapia a base di cortisone. Mi stavo quindi chiedendo che controindicazioni ha il cortisone in gravidanza e se si può prendere durante i mesi di gestazione. La ringrazio e le porgo cordiali saluti.
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, qualsiasi farmaco in generale e soprattutto in gravidanza necessita attenzione nell’essere somministrato e va utilizzato solo quando gli eventuali benefici superano gli effetti collaterali. Detto questo i cortisonici sono farmaci che generalmente non creano problemi in gravidanza ed il loro utilizza è consentito durante la gestazione. Continui la ricerca della gravidanza senza timore. In bocca al lupo

Salve è da diversi mesi che provo ad avere una gravidanza ma con scarsi risultati. Nel periodo di ovulazione ho sempre spotting e il mio ginecologo mi ha detto che era normale. Comunque mi ha dato delle analisi da fare e dalle analisi risulta il progesterone basso e allora mi ha consigliato di prendere Farlutal per 4 cicli. Ho finito il primo ciclo il mese scorso e adesso sto provando nuovamente a concepire. Siccome me l’ha prescritto dal 16 al 25 giorno, la mia domanda è: posso avere rapporti regolari prima e dopo l’assunzione del farmaco? Il Farlutal mi fa avere più possibilità di concepire? Prima di assumerlo nuovamente devo eseguire un test di gravidanza o continuare normalmente e aspettare una speranza di un ritardo? Grazie
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, il farlutal serve a regolarizzare lo sviluppo endometriale, può e deve sempre avere rapporti non protetti preferibilmente almeno a giorni alterni per massimizzare le chances di ottenere la gravidanza. Se dopo i 4 mesi con il farmaco la gravidanza ancora non dovesse arrivare, valuti l’opportunità di eseguire degli esami relativi all’apparato genitale femminile (dosaggio AMH – isteroscopia – esame delle tube – tampone vaginale – pap test con test hpv) e maschile (spermiogramma ed eventualmente spermiocoltura). In bocca al lupo

Buongiorno. Ho 31 anni e sono alla prima gravidanza alla 12esima settimana +4. Tutto regolare fino ad ora. Lunedì ho effettuato l’esame della translucenza nucale ed è risultato un valore di 2,8. La mia ginecologa molto professionalmente mi ha spiegato gli esami che si possono fare, consigliandomi di fare una villocentesi, ma ripeto senza nessuna pressione psicologica. Ho appuntamento per farla ma sono terrorizzata dal rischio di aborto e altri rischi. Vorrei avere un ulteriore parere: sapere se effettivamente il risultato della translucenza sia così negativo da giustificare una villocentesi, considerando che sia io che mio marito siamo sanissimi e in famiglia non abbiamo casi di malattie ereditarie e particolari problematiche. Grazie.
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, il cut-off per la translucenza nucale è 2,5 tutti i valori che superano questa soglia sono considerati a rischio ed impongono l’esecuzione di un test di diagnostica prenatale invasiva. La villocentesi è un test precoce che se effettuato in centri ad alta specializzazione ha un indice di abortività molto basso. In alternativa può valutare l’amniocentesi che si effettua alla 16w di gravidanza ed a rischio di abortività ancora più basso rispetto alla villocentesi. Si assicuri comunque di eseguire l’esame presso un centro autorizzato dotato di ambulatorio chirurgico e che il medico che la esegue abbia effettuato almeno 200 procedure (così da qualificarlo come operatore esperto). Cordiali Saluti

Buongiorno dottore, le scrivo per sapere se esiste un integratore per essere più fertile e rimanere più facilmente incinta. La ringrazio
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, esistono in commercio numerosi integratori per migliorare la fertilità sia maschile che femminile. I più efficaci contengono di solito inositolo ed N-acetilcisteina, unitamente ad altri elementi che variano per composizione a seconda della casa produttrice. In base ad alcuni parametri come il suo peso e la sua altezza, l’età e i valori dello spermiogramma del suo partner il suo ginecologo saprà consigliarle il prodotto più idoneo alle sue esigenze.

Buongiorno, Assumo la pillola estinette da novembre 2019. Devo però cominciare a prendere la sertralina, un antidepressivo, e mi chiedevo se questo farmaco può intaccare la funzione contraccettiva o se posso prenderla senza paura. Inoltre volevo chiedere, se ho delle perdite tra una mestruazione e l’altra significa che la pillola non funziona e rischio di rimanere incinta se non uso altri contraccettivi, o è perché assumo la pillola da pochi mesi? Grazie per l’attenzione
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, può abbinare i due farmaci senza che l’uno incida su l’altro, le perdite di sangue tra un ciclo e l’altro sono del tutto normali assumendo un contraccettivo orale e questo fenomeno non influisce sull’efficacia del farmaco, stia serena. Cordiali Saluti

Buongiorno dottore, ho scoperto di essere in attesa del mio terzo bimbo/a e ho 37 anni e mezzo. Sono terrorizzata dal fatto di dover affrontare un terzo cesareo, nonostante i precedenti siano stati fatti con metodo Stark e non ho avuto problemi. Ho il terrore di avere un’emorragia e di lasciarci le penne! Posso stare tranquilla?
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, ogni re-intervento può essere un pò più complesso del precedente e darle nel post operatorio qualche leggero fastidio in più in termini di ripresa delle attività quotidiane o leggera dolenzia, ma addirittura lasciarci le penne fortunatamente non è esattamente la prassi. Esistono casi di 5 e 6 cesareo che non hanno alcun problema ed un terzo tc è un intervento che viene abitualmente eseguito in tutti gli ospedali. Stia serena e si goda questa terza gravidanza. Cordiali Saluti

Salve dottore, sono una donna di 37 anni. Ho avuto una gravidanza extrauterina finita con salpigectomia destra per emorragia nel 2014. Nel 2015 ho partorito con taglio cesareo il mio bimbo alla settimana 33 per epatogestosi. A ottobre 2019 ero all’ottava settimana di gravidanza e purtroppo una rottura d utero mi ha portata a una laparatomia urgente. Oggi mi trovo nuovamente in attesa e sono di 7 settimane: sono molto in ansia anche perché il mio ginecologo non è stato positivo. Mi rendo conto che ci sono rischi, ma volevo un suo parere a riguardo: riuscirò a termine questa gravidanza? Aspetto sua risposta e ringrazio anticipatamente…
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora la sua storia ostetrica è molto ricca e complessa, sarebbe stato prudente evitare nuove gravidanze visti i precedenti, allo stato attuale comunque ovviamente sarà cura di noi medici aiutarla a portare serenamente a termine la gravidanza, si faccia seguire in un centro ad alta specializzazione per la gravidanza a rischio e scelga per il parto un ospedale che abbia la terapia intensiva neonatale qualora c’è ne fosse bisogno. Per il resto cerchi di stare il più possibile a riposo ma comunque conducendo una vita regolare.In bocca al lupo

Salve dottore, ho 44 anni e sono incinta del primo figlio. Vorrei sapere se è opportuno fare il parto cesareo o lo spontaneo. Io ho molta paura e preferirei per la mia età fare il cesareo. Posso scegliere? Grazie
Dottor Luca Zurzolo

Gentile Signora, non esiste un’età in cui è preferibile effettuare il taglio cesareo, se le condizioni ostetriche lo consentono (bimbo sano e gravidanza regolare) è sempre preferibile effettuare il parto spontaneo, anzi tecnicamente più alta è l’età del paziente più sono rischiosi gli interventi chirurgici. Si faccia seguire in un centro dove oltre ai controlli della gravidanza effettuano anche il corso di accompagnamento alla nascita, è un utilissimo strumento per allontanare la paura del parto e vivere con serenità questo meraviglioso momento della vita. In bocca al lupo

LGBTQ+ FRIENDLY

Made with love by P&R | Pubbli&Rolando